Ciaspole: cosa sono e come iniziare questa attività

Ciaspole: cosa sono e come iniziare questa attività

Ciaspole: cosa sono e come iniziare questa attività 2560 2048 Ludovico

Oggi molti di noi usano le ciaspole, soprattutto in inverno, durante le vacanze o per una gita in mezzo alla neve. Ma che origine hanno? Come si usano? Potete scoprirlo leggendo questo articolo.

Le origini del nome Ciaspole

Lo sapevate che il termine “ciaspole” non ha un’origine conosciuta? Questa parola infatti si ipotizza sia stata utilizzata per la prima volta dagli abitanti del Nord Italia, in particolare nella zona della Val di Noneso, altri dicono che deriva semplicemente dal dialetto parlato nelle vallate del Piemonte.

Non tutti sanno che le ciaspole, o racchette da neve hanno una natura molto più antica, risalente all’epoca dei Romani, ma anche dei nativi dell’America del Nord, i quali vivevano costantemente nella neve e avevano bisogno di cacciare e spostarsi nel loro territorio.

Come sono fatte

Inizialmente le ciaspole non erano altro che un anello di legno a cui si legava una rete fatta da strisce di cuoio o di corda.
Oggi, invece, per fortuna, sono diventate molto più tecnologiche: prodotte con materiali resistenti, cinghie regolabili, ramponi in metallo nella parte inferiore.

Molto spesso l’escursionista abbina anche dei bastoncini da sci, simili a quelli usati per l’alpinismo, che consentono di dare una bella spinta con le braccia così da faticare meno con le gambe.

Come si indossano le racchette da neve e le ciaspole?

Generalmente le ciaspole si differenziano in sinistra e destra dalla fibbia di chiusura che deve sempre rimanere all’esterno. La calzatura va inserita in modo tale che la punta del piede si trovi sopra il puntale, quindi stringendo la cinghia anteriore. Il tacco della scarpa deve collocarsi al centro della racchetta e poi fissato con cinghie posteriori.

Esistono vari tipi di racchetta, differenziate per grandezza, materiale e costo. Vanno scelte in base alle attività e al percorso che si appresta ad affrontare, alla frequenza di utilizzo e alle dimensioni corporee rispetto a quelle dell’attrezzo.

Come scegliere le ciaspole?

Camminare con le ciaspole è più facile se trovate quelle più adatte a voi. Skouty è qui anche per questo, così da potervi aiutare a scegliere tra le tante marche e variabili, in modo da rendervi la vostra avventura più comoda possibile, per farvi apprezzare meglio quello che vi circonda senza farsi male o tribolare per l’attrezzatura.

Taglia, sesso, peso e accessori: gli elementi più importanti per capire come scegliere le ciaspole

Valutate quindi il vostro peso prima di comprare una racchetta, compresi tutti gli indumenti che indossate quando dovrete camminare con le ciaspole. A questo aggiungete anche il peso dello zaino pieno che utilizzate, o che dovreste utilizzare, durante un’escursione. Regolerete in seguito la ciaspola in base alla lunghezza esatta del vostro piede.
Come succede ormai per tutta l’attrezzatura sportiva, anche per le racchette da neve, in questi anni, hanno ideato modelli specifici per uomo e donna. I due sessi sono infatti differenti sia per struttura che per tipologia e lunghezza del passo di camminata. Per questo motivo soprattutto i marchi di qualità prevedono modelli dedicati.

Se intendete percorrere lunghi percorsi sulla neve è meglio prediligere una ciaspola più leggera. Soprattutto se non si è molto allenati, visto l’inevitabile maggior dispendio di energie per camminare sulla neve rispetto a una normale passeggiata, è meglio non aggiungere eccessivo peso alle vostre gambe in modo da evitare di stancarsi dopo poco tempo.

Sul peso complessivo della ciaspola influiscono ovviamente i materiali. I più leggeri, resistenti e di ultima generazione hanno un costo maggiore. Tenete presente però che un paio di ciaspole vi accompagneranno per molto tempo.

Il costo di un paio di ciaspole può variare dai 60€ ai 300€. Il range è quindi ampio e dipende dalla qualità dei materiali, in particolare la leggerezza, la robustezza e il brand.

A chi è consigliato l’uso delle ciaspole?

Camminare con le racchette da neve non è altro che la prosecuzione dell’escursionismo estivo. Su percorsi facili e sicuri è un’attività alla portata di tutti, anche dei bambini di 8-10 anni.

Allacciati gli attacchi, l’avventura può avere inizio per andare alla scoperta di un modo straordinario di vivere la montagna d’inverno fuori dalle aree attrezzate.

Si dice che “se sai camminare, sai andare con le ciaspole”. Non è necessario salire a grandi quote per godere di emozioni indimenticabili. Basta un manto nevoso su una strada forestale per vivere la straordinaria esperienza della natura coperta di bianco.

Photo by Bonnie Kittle on Unsplash.

Lascia una risposta

Privacy Preferences

visit our Privacy Policy page for more info.

When you visit our website, it may store information through your browser from specific services, usually in the form of cookies. Here you can change your Privacy preferences. It is worth noting that blocking some types of cookies may impact your experience on our website and the services we are able to offer.

Click to enable/disable Google Analytics tracking code.
Click to enable/disable Google Fonts.
Click to enable/disable Google Maps.
Click to enable/disable video embeds.
Il nostro sito web utilizza cookies, prevalentemente di parti terze. Definisci la tua Privacy Policy e/o accetta i termini della nostra cookie policy.