Grande Traversata Biellese (GTB) cos’è e come percorrerla al meglio

Grande Traversata Biellese (GTB) cos’è e come percorrerla al meglio

Grande Traversata Biellese (GTB) cos’è e come percorrerla al meglio 4056 3040 Ludovico

La Grande Traversata del Biellese è un grande percorso escursionistico che tocca gran parte della provincia di Biella. È lungo percorso ad anello che tocca punti di interesse storico e paesaggistico.
Una buona idea per scoprire (o riscoprire) un territorio. Un itinerario di 57 tappe da percorrere in 15 giorni oppure con singole escursioni giornaliere. Pronti a partire?

L’itinerario della GTB è ben segnalato e facilmente raggiungibile coi mezzi pubblici, quindi non preoccupatevi di perdervi. Questo percorso è stato infatti definito nel 1998 per un totale di 234 km, creando uno tra i percorsi di trekking più dotati di segnaletica in Italia.

 

Com’è composto il percorso

La provincia di Biella possiede in pochi chilometri quadrati luoghi di notevole interesse:

  • la Serra, che è la più lunga morena d’Europa,
  • la zona archeologica della Bessa, unica nel suo genere,
  • Oropa, che è uno dei santuari mariani più importanti delle Alpi,
  • il Ricetto di Candelo, anch’esso complesso di questo tipo unico a livello europeo,
  • e ancora la Baraggia, parco naturale e una delle rarissime zone mai coltivate,
    il lago di Viverone,
  • e diversi castelli e musei tipici del territorio.

 

La gran parte del percorso si svolge su sentieri, strade campestri con fondo naturale. Alcuni tratti di raccordo, però, devono essere percorsi su strade asfaltate, che, tuttavia, dato lo scarso traffico, non presentano particolari pericoli per i pedoni.
La GTB è stata progettata come trekking a piedi, ma i ciclo-escursionisti più allenati possono percorrere anche in mountain bike gran parte del tratto collinare, da Donato a Crevacuore, mentre sconsigliamo a chiunque di affrontare il tratto montano, che spesso percorre sentieri sconnessi o elevate pendenze.

 

Le tappe della Gran Traversata Biellese

Il percorso è stato frazionato in 57 brevi tappe, con una lunghezza da 1 a 8 km, il cui tempo di percorrenza va da 20 minuti a 3 ore.

I punti di partenza e di arrivo sono stati scelti in località in cui è possibile arrivare con i mezzi pubblici, o almeno parcheggiare l’auto. Presso i punti di partenza e di arrivo di ogni tappa sono stati installati pannelli informativi che descrivono il tracciato, con una breve descrizione e un estratto della mappa del percorso.
Nella scheda tecnica di ogni tratta sono riportati i numeri delle tappe corrispondenti, i cui punti di partenza sono riportati sulle mappe della Provincia.

 

Quando andare

L’intero itinerario si svolge a quote medio-basse, per cui è percorribile per la maggior parte dell’anno. La quota massima viene raggiunta lungo il Tracciolino, nell’ultima tappa, ed è pari a circa 1250 m. Il resto del percorso si svolge per la maggior parte a quote inferiori ai 1000 m anche nel tratto montano.

I periodi migliori per coprire l’intero percorso sono tra aprile e giugno, quando nel tratto montano si possono ammirare straordinarie fioriture di narcisi e rododendri, e tra settembre e ottobre, quando l’autunno colora i boschi e si possono raccogliere le castagne.

Se invece decidete di frazionare l’itinerario, il tratto montano, più fresco e ombreggiato, è percorribile anche nei periodi più caldi, tra luglio e agosto; il tratto di collina e pianura può essere affrontato anche nelle belle giornate d’inverno senza particolari problemi.

 

L’equipaggiamento

Consigliamo un’ attrezzatura da escursionismo leggero:

  • scarponcini da trekking;
  • bastoncini telescopici per i tratti più pendenti, che alleggeriscono il carico sulle ginocchia e sulle gambe;
  • pantaloni, magliette, calze tecniche e un ricambio nello zaino. 

La disponibilità di acqua è in genere buona, mentre nei tratti montani non è detto che si trovi un posto tappa dove pranzare, per cui vi consigliamo di verificare prima della partenza l’opportunità o meno di rifornirsi di provviste.

 

Se amate camminare e siete curiosi di scoprire il bellissimo territorio del Biellese allora questa è l’avventura che fa al caso vostro.

Lascia una risposta

Privacy Preferences

visit our Privacy Policy page for more info.

When you visit our website, it may store information through your browser from specific services, usually in the form of cookies. Here you can change your Privacy preferences. It is worth noting that blocking some types of cookies may impact your experience on our website and the services we are able to offer.

Click to enable/disable Google Analytics tracking code.
Click to enable/disable Google Fonts.
Click to enable/disable Google Maps.
Click to enable/disable video embeds.
Il nostro sito web utilizza cookies, prevalentemente di parti terze. Definisci la tua Privacy Policy e/o accetta i termini della nostra cookie policy.