Passeggiate nella natura con bambini

Passeggiate nella natura con bambini

Passeggiate nella natura con bambini 4260 2879 Ludovico

Amate il trekking e volete trasmettere questa passione ai vostri figli ma non sapete come fare? Organizzare una o più giornate di escursione in compagnia dei più piccoli non è esattamente la stessa cosa di partire da soli o in compagnia di altri adulti perché si sa, accontentare i propri figli, in particolare quando si è a contatto con la natura e la fatica, non è mai una cosa semplice.

Bisogna quindi evitare che i nostri figli vivano le gite nella natura come un obbligo, con tutte le conseguenze del caso, capricci compresi. Ecco allora alcuni semplici consigli per far davvero apprezzare le escursioni nella natura ai più piccoli.

Passeggiate con i bambini di tutte le età

L’ideale sarebbe farli abituare fin da piccoli a stare a contatto con la natura e far loro capire che anche senza uno schermo davanti ci si può comunque divertire, in modo che, una volta cresciuti, vivano le escursioni come una bella abitudine personale e di famiglia.

Ovviamente con bambini fino a 3 anni è indispensabile munirsi di specifici zaini porta bambini. Devono essere comodi tanto per loro quanto per voi, con spallacci regolabili, cintura in vita, qualche pratica tasca porta oggetti, magari la tendina che li ripara dal sole e materiali morbidi e di ottima qualità, visto che nello zaino capiterà anche che decidano di schiacciare un pisolino.

Sta a noi quindi scegliere percorsi adatti alle loro capacità, per lo più in piano o con poco dislivello.

Dai 7 o 8 anni i bambini possono già affrontare vere e proprie escursioni, anche di una decina abbondante di km, e il segreto è tutto nel riuscire a motivarli.

Quali percorsi scegliere?

Per evitare che facciano le solite domande del tipo “quando arriviamo?”, “Quanto manca?” è molto utile quindi essere preparati e partire già con qualcosa di interessante per loro.

Un esempio può essere il pic-nic alla fine della passeggiata. I bambini infatti solitamente amano queste cose, perché si sentono gratificati con qualcosa di loro gradimento. In ogni caso, è bene non dimenticare di fare di tanto in tanto qualche breve pausa per bere, mangiare e riposarsi un po’.

Una meta come laghi, ruscelli e cascate varie sono molto divertenti per i bambini che amano giocare con l’acqua e inzupparsi.

Un laghetto di montagna a loro disposizione per costruire dighe, lanciare sassi e far galleggiare ramoscelli è un ottimo propellente per il loro entusiasmo.

Oltre a questo anche castelli, grotte, villaggi e rifugi: storie e leggende appassionano sempre i bambini, soprattutto se possono vedere con i loro occhi i luoghi in cui si sarebbero svolte. Basta documentarsi un poco in anticipo, e raccontarle loro durante il cammino con la promessa di portarli a visitare i luoghi di quelle storielle.

Ovviamente si può andare sul sicuro scegliendo passeggiate o escursioni che prevedono incontri con gli animali. Il fascino di vedere da vicino gli animali nel loro habitat naturale è sempre emozionante. Certo, non è così semplice incontrarli sul proprio cammino, ma si può ovviare a questo problema: sono sempre più diffusi infatti gli itinerari specifici alla scoperta della flora e della fauna: percorrerli con i ragazzi è anche un modo per insegnar loro il rispetto della natura, a riconoscere i suoi suoni e rumori, a distinguere le piante, i fiori e le impronte, e così via.

Se i ragazzi invece sono già adolescenti può essere motivante anche la prospettiva di una notte in un rifugio, a osservare il tramonto, il cielo stellato e l’alba in vostra compagnia: sono esperienze che non si dimenticano facilmente. Probabilmente a quell’età ci si vergogna anche un po’ a raccontare che ci si è divertiti nella natura, ma un giorno molto probabilmente avranno nostalgia e vorranno riproporlo ai loro amici più stretti.

Qualche idea per una passeggiata con i bambini

Non avete idea di dove poter portare i vostri bambini nonostante abitiate intorno alle magnifiche colline e montagne del Biellese? Tantissimi sono gli itinerari che si possono seguire, dai famosi sentieri di Oropa, alla vasta zona della Bessa, ma anche il parco della Burcina oppure l’Oasi Zegna, utile anche a far conoscere le piante del territorio.

Siamo in periodo di funghi e castagne! Quale miglior occasione per far sentire i nostri ragazzi degli abili cercatori? Esperienza che si può compiere, oltre che nei posti appena citati, anche nei boschi di Donato, Ronco Biellese, Piedicavallo, insomma, nel Biellese di certo non manca la natura.

Come vestirsi per fare escursioni con i bambini?

Sapersi equipaggiare nel modo più adeguato è molto utile quando con noi ci sono i più piccoli : se noi calziamo scarpe da trekking, non c’è motivo per cui i nostri bambini non lo debbano fare, o che non abbiano il loro piccolo zaino con una merendina, la borraccia dell’acqua e magari un binocolo adatto all’uso da parte loro: sentirsi dei veri esploratori li motiverà a vivere con noi una bella giornata nella natura.

Passeggiare con i propri figli non aiuterà a crescere solamente loro, ma anche voi genitori.

Spesso infatti le famiglie non sono tutte felici come nei film o nelle pubblicità. La realtà è un’altra. Al giorno d’oggi i bambini sono sempre meno legati ai genitori e hanno sempre meno voglia di stare con loro o di condividere la loro vita e le loro esperienze.

Lo sport, come il trekking, insieme alla natura, può unire le persone, le fa collaborare, fa notare dei particolari e un altro lato della vita che oggi si sta sempre più dimenticando. Non perdiamo queste abitudini, torniamo a scoprire le cose belle della vita e le cose importanti, come la salute, ma soprattutto come la famiglia.

 

 

Photo by Scott Webb on Unsplash

 

 

Lascia una risposta

Privacy Preferences

visit our Privacy Policy page for more info.

When you visit our website, it may store information through your browser from specific services, usually in the form of cookies. Here you can change your Privacy preferences. It is worth noting that blocking some types of cookies may impact your experience on our website and the services we are able to offer.

Click to enable/disable Google Analytics tracking code.
Click to enable/disable Google Fonts.
Click to enable/disable Google Maps.
Click to enable/disable video embeds.
Il nostro sito web utilizza cookies, prevalentemente di parti terze. Definisci la tua Privacy Policy e/o accetta i termini della nostra cookie policy.