Under1000, tra pochi giorni una nuova avventura

Under1000, tra pochi giorni una nuova avventura

Under1000, tra pochi giorni una nuova avventura 1600 1200 Ludovico

Due chiacchiere con Sara Lavino Zona, insegnante di yoga, psicologa e atleta, oltre ad essere una dei Professionisti di Skouty.
A breve parte con la seconda edizione del suo Progetto Under1000. Scopriamo nel dettaglio di cosa si tratta.

 

L: “Ciao Sara, raccontaci di Under1000”.

S: “Under1000 è un progetto contro lo spopolamento delle aree rurali. 1000, infatti, è il numero massimo di abitanti dei comuni e dei paesi che esplorerò attraverso imprese sportive, che si racconteranno a noi attraverso tradizioni e storie di comunità e che verranno rivalorizzati attraverso contenuti artistici creati da Lorenzo Marelli, in arte ADÖT.”

 

L:“Da dove nasce Under1000?”

S:”Io sono psicologa con una forte passione per differenti ambiti della psicologia (psicoanalisi, psicologia sociale, psicologia dello sport e neuroscienze). Negli ultimi anni, da esperienze sul campo e studi di alcuni articoli, mi sono interessata ai risvolti socio affettivi legati alla necessità, reale o percepita, di “migrazione” verso contesti urbani, dimenticando i luoghi d’origine e di conseguenza parte del senso d’appartenenza realtà rurali. Il focus non è quindi indagare i problemi che hanno causato lo spopolamento ma i danni, perché di veri danni si tratta, che lo spopolamento stesso genera, non solo a livello economico e sociale ma, più intimamente, a livello psico-emotivo.

Sono anche un’atleta e credo fermamente nel potere che lo sport ha sempre avuto nella nostra società. Lo sport è un potentissimo strumento dalle mille declinazioni possibili.

Ho voluto utilizzare proprio questo strumento nella sua declinazione epistemofilica legata, cioè, al desiderio di conoscenza ed esplorazione che è in ognuno di noi per portare l’attenzione verso questi temi e coinvolgere sempre più persone.

Mentre stavo lavorando alla prima edizione biellese di Under1000 del 12 Ottobre 2019 con arrivo a Oriomosso, mio paese di origini che conta ben 15 abitanti, Lorenzo Marelli stava realizzando un graffito su commissione, giocando con i colori del tempo e dei tramonti, nella frazione di Cascine Lunghe (63 abitanti). Grazie a Instagram, mi ha contattata e da lì è nata l’idea di collaborare.

Oggi Under1000 è diventato il nostro progetto, e lui designer di professione e artista di natura, si occuperà della realizzazione di graffiti e opere che valorizzeranno i muri segnati dal tempo dei paesi.

 

L:“Cosa ci aspetta nel 2020?”

S: “Siamo alle porte di una nuova avventura e, tra zaini mezzi preparati, furgone da attrezzare e sentieri da ripassare, sono felice di aver trovato il tempo per potervi raccontare cosa ci siamo inventati.

Le idee di partenza erano ben diverse, orientate verso l’estero ma il Covid-19, ci ha dato l’opportunità di concentrarci ancora una volta sul bellissimo territorio nazionale. Avendo passato il periodo del lockdown in Valtellina, ho deciso di scoprirla meglio proprio attraverso un’edizione speciale di Under1000.

Per 5 giorni alternerò le discipline del triathlon (nuoto, bici, corsa) su percorsi più o meno convenzionali, tempo permettendo mi aspettano alcuni spettacolari passi alpini.”

 

L:“Ora siamo curiosi di sapere il programma!”

S:”Ecco il programma:

Giorno 1.

Il 20 Agosto h 9.00 (manca davvero pochissimo) 1.800m di nuoto nel Lago del Gallo a Livigno, 74km con 2500+ in bici fino a Tirano seguendo in parte, il Sentiero Valtellina, e 21km 400+ di corsa fino al comune di Castello dell’Acqua.

Arrivata, come ogni sera, riposerò sul furgone d’appoggio guidato da Lorenzo e farò un resoconto delle giornata anche attraverso una diretta Instagram che si potrà seguire su @skoutyapp e verrà poi condivisa sul mio profilo (@sara_lavino_zona) e quello appena nato, di Under1000 (@under1000adventure).

 

Giorno 2.

Il 21 Agosto h 9.00 45km 1600+ in bici da Castello dell’Acqua a Tartano seguendo di nuovo tratti del Sentiero Valtellina e 25km 2050+ di trail sul sentiero della Gran Via delle Orobie da Tartano a Gerola Alta.

 

Giorno 3.

Il 22 Agosto h 9.00 30km trail da Gerola Alta ad Andalo Valtellino, sui sentieri battuti dagli amanti dell’enduro (@360valtellinabike) e un’altra bella salitona in bici passando dalla Costiera del Cech 35km 1800+ fino ai Bagni di Masino.

 

Giorno 4.

Il 23 Agosto, forse il tratto più impegnativo a livello tecnico, partirò in mattinata dai Bagni di Masino per salire al Rifugio Omio, svalicare passando per il Passo Ligoncio, scendere al Rifugio Brasca e proseguire di corsa fino a Mezzolpiano 25km con 1800+, proseguirò in bici fino a Villa di Chiavenna 30km tranquilli con 700+.

 

Giorno 5.

Il 24 Agosto, sarà l’ultimo giorno, Lorenzo partirà la mattina in furgone verso Montespluga dove inizierà il suo graffito e io, lo raggiungerò dopo 40km e 2400+ di corsa, seguendo la splendida Via Spluga. Passerò per San Giacomo Filippo e Campodolcino, dove avrò modo di fari raccontare la storia dei luoghi da alcuni rappresentati.”

 

L:” E come proseguirà il progetto?”

S:”Nei prossimi anni abbiamo altre esplorazioni in mente da portare avanti, sperando di trovar sempre più sostegno in modo tale da arrivare all’ultima davvero, GRANDE impresa alla quale vorremmo aprire la partecipazione a tutti, per poter raccogliere i fondi a sostegno di un progetto sostenibile per la risoluzione delle problematiche riscontrate con maggior frequenza in seguito alle analisi portate avanti.

Stay tuned quindi!!”

 

L: “Ora spazio ai ringraziamenti!”

S:”Vorrei ringraziare chi quest’anno si è unito, aumentando la nostra forza ed efficacia:

Stefano Massa, allenatore di Triathlon i cui consigli e la cui presenza sono stati e saranno indispensabili.

Giulio Molinari, atleta incredibile di Triathlon di una disponibilità sorprendente.

Ulysse Daessle, che ci accompagnerà creando contenuti con quella bellezza che, come vedrete, sa catturare.

Alessia De Giglio, sostenitrice numero uno.

Valdigne Triathlon, e soprattutto il Presidente Sprocati per credere in me e nella purezza delle cose.

Prof. Angelini e Dr. Alessandro Bonuccelli che si occupano della mia alimentazione e integrazione seguendo con entusiasmo e grande professionalità ogni mia follia.

 

METHelmets, Pella Sportswear, Alba Optics per il materiale tecnico.

Ethicsport per integrazione ed energia.

 

Consorzio Turistico della Valchiavenna per l’interesse, il sostegno e la generosissima ospitalità dimostrata. È davvero bello poter incontrare realtà così attente allo sviluppo e mantenimento delle tradizioni del territorio.

Valtellina Turismo, Regione Lombardia, Livigno feel the alps, NewsBiella e Runnersworld per l’interessamento.

Clelia Zola, Bugella ASD, Skouty e la mia famiglia per continuare a sostenermi.”

 

L:”E come possiamo seguirti in questa tua impresa?”

S:”Potrete seguire l’evoluzione delle nostre avventure su Instagram (@under1000adventure@sara_lavino_zona@a_do_t ) e Facebook (Sara Lavino Zona e Under1000adventure), oltre che qui, sul blog di Skouty.
Ogni sera inoltre farò una diretta Instagram sulla mia pagina e quella di Skouty (@skoutyapp)”

 

  • Roberto Giardini 20 Agosto 2020 a 12:15

    Gentile Sara,
    il Consorzio di Promozione Turistica della Valchiavenna, di cui siamo… minimi soci, ci ha informato (oggi 20 agosto) delle sue performance in Valtellina e Valchiavenna ed abbiamo visto che domenica 23 agosto percorrerà la Val Codera, provenendo dalla Val Masino. Siamo una piccola Associazione, con sede a Codera, che è il piccolo capoluogo della valle, raggiungibile solo a piedi da Novate Mezzola con un cammino (per persone non atletiche come Lei) di circa 2 ore e che è abitato da meno di 10 persone ( un tempo ne raggiunse più di 500!) dai 42 ai 92 anni. La nostra Associazione si impegna da 39 anni per rallentare lo spopolamento del paese e della valle con una serie di iniziative culturali e ricreative e di recupero del territorio contro l’abbandono. Se il suo programma lo permette, ci farebbe piacere offrirle una piccola pausa con ristoro presso l’Osteria Alpina, aperta dal 1935 al centro di Codera con servizio di trattoria ed alloggio, in maniera che anche lei possa assaporare una realtà ormai particolare per i nostri tempi, fatta di autentica civiltà alpina, che ci sembra rientri nei suoi obbiettivi. Se ritiene fattibile quanto proposto, le saremmo grati di avvisarci, per organizzarci, ai numeri 034362037 oppure 3381865169 o per posta elettronica agli indirizzi: info@valcodera.com oppure roberto.giardini@libero.it, che è l’attuale presidente.
    Grati per l’attenzione, inviamo cari alpestri auguri per una buona riuscita della sua iniziativa!
    Roberto Giardini

    • Buongiorno Roberto,
      Siamo contenti che ieri Sara ha potuto sostare presso di voi.
      Speriamo davvero che i vostri progetti possano trovare un filo comune e proseguire verso l’obiettivo finale.
      A presto…su Skouty!

Lascia una risposta

Privacy Preferences

visit our Privacy Policy page for more info.

When you visit our website, it may store information through your browser from specific services, usually in the form of cookies. Here you can change your Privacy preferences. It is worth noting that blocking some types of cookies may impact your experience on our website and the services we are able to offer.

Click to enable/disable Google Analytics tracking code.
Click to enable/disable Google Fonts.
Click to enable/disable Google Maps.
Click to enable/disable video embeds.
Il nostro sito web utilizza cookies, prevalentemente di parti terze. Definisci la tua Privacy Policy e/o accetta i termini della nostra cookie policy.