Yoga in casa: cosa serve

Yoga in casa: cosa serve

Yoga in casa: cosa serve 2560 1707 Ludovico

Allenarsi a casa ai tempi del coronavirus. In queste settimane di allarme e incertezza, possiamo praticare yoga stando a casa. Perché farlo? La pratica può aiutare a connetterci con noi stessi, mantenere in equilibrio corpo, mente e spirito. Ecco i nostri consigli.

Abbiamo chiesto a Marta Massara e Francesca Spennati, insegnanti di Vinyasa Yoga, @yogadestate, di darci qualche utile consiglio per fare yoga da casa.

Stiamo vivendo un momento molto particolare: ci siamo ritrovati a dover stare a casa, a rallentare così i nostri ritmi, e a dover cambiare le nostre abitudini. Tutto questo può portare disequilibri.
Perché non provare allora a ritrovare un un po’ di calma e serenità per la nostra mente, il nostro corpo e il nostro spirito?

Che cos’è lo Yoga?

Lo yoga è una disciplina per il corpo, per la mente e l’anima che ci aiuta, e ci permette di, vivere meglio. Ne abbiamo parlato qui sul nostro blog, per capire come e perché praticare questa disciplina può farci ottenere grandi benefici.

Grazie alle posizioni (asana) e alla respirazione (pranayama) la pratica dello Yoga agisce su tutte le parti del corpo, migliorando la loro funzione e andando a ossigenare ogni cellula del nostro corpo.

Lo stile di Vinyasa yoga (yoga dinamico)

Lo stile di Vinyasa Yoga (yoga dinamico) unisce movimento e respiro per connettere corpo e spirito. Prendiamo questo momento particolare che stiamo vivendo come una possibilità per connetterci attraverso la pratica di più con noi stessi, essere presenti mentalmente lasciando andare le tensioni superflue.

La pratica dello yoga a casa

Per molti lo yoga ha un posto speciale nella propria vita: c’è chi lo fa per tenersi in forma, chi per ritagliarsi uno spazio per sé. Molti pensano allo yoga come una pratica esclusivamente femminile, mentre un tempo, pensate un po’, era concessa solo agli uomini! Oggi lo yoga è praticabile da chiunque, uomini e donne.

Se volete fare yoga, e dovete farlo da casa, ecco i nostri consigli: dallo spazio ideale in casa all’abbigliamento. Per praticare non avete bisogno di molte cose, ma vi servono quelle giuste. Vediamole insieme.

Dove praticare yoga in casa

Non esiste lo spazio fisico perfetto, esiste solo lo spazio giusto per sé. Scegliete uno spazio che sia piacevole per voi e che allo stesso tempo sia il più possibile sgombro di mobili e oggetti che possono darvi fastidio. Piuttosto, potete spostare qualcosa dalla vostra stanza o spazio preferiti.

Scegliete lo spazio anche perché possa essere silenzioso, in modo da concedervi la giusta concentrazione, la giusta luce e armonia. Se in casa ci sono troppe persone scegliete un orario dove gli altri sono occupati (per esempio, il mattino, mentre dormono ancora).

L’unico inconveniente di praticare yoga a casa, infatti, potrebbe essere quello di essere interrotti dai nostri conviventi (figli, marito, moglie, il gatto o il cane). Scegliendo però il momento giusto, potrete rilassarvi, praticare e mantenervi in equilibrio.

Se volete, potete creare un po’ di atmosfera diffondendo un po’ di incenso o qualche olio essenziale, oppure accendendo una candela.

Il tappetino per praticare yoga

Per praticare vi serve un tappetino. Di solito è la prima cosa che si compra, e mentre si è alla ricerca se ne trovano di mille tipi. Quale prendere? Di che materiale?
La verità è che serve un buon tappetino, abbastanza spesso, di buon materiale perché non sia fastidioso per la vostra pratica.
Ce ne sono diversi e di differenti materiali: la cosa più importante è scegliere quello migliore per voi e per il vostro corpo.

Cosa considerare?

  • Il materiale. È una questione di preferenza personale, è importante che abbia il giusto grip, in modo che da non scivolare.
  • La lunghezza. Assicuratevi che il tappetino che scegliete sia più lungo di tutto il corpo.
  • La larghezza. Quella standard è di circa 60 centimetri, ma in commercio potete trovarne anche di più larghi (l’unico inconveniente è il trasporto, ma per praticare a casa va benissimo!). Fate attenzione che non siano troppo pesanti però, soprattutto se li portate anche in giro. In questo caso suggeriamo una versione Travel.

L’abbigliamento per praticare yoga

La prima cosa da considerare è la comodità, quindi per praticare yoga basta semplicemente scegliere pezzi che ci fanno stare comodi, e rendano liberi i nostri movimenti. Evitate anche capi con cerniere.

I leggings sono la scelta più comune, consentono ampia libertà di movimento e non sembra di averli addosso. Vanno benissimo anche i pantaloni della tuta o i pantaloncini per l’uomo, basta che siano morbidi e di tessuto leggero.

Idem per la parte sopra. La maglia deve essere comoda, non troppo stretta e meglio se traspirante. Dato che alcune posizioni sono a faccia in giù, meglio un top o una maglietta da mettere dentro i pantaloni.
Per quanto riguarda i piedi, niente calzini: si pratica scalzi, sul tappetino.

Ricordate anche una maglia con le maniche lunghe, una felpa o una coperta per la posizione finale di rilassamento Shavasana.

Attrezzi e strumenti per praticare yoga

Marta e Francesca ci consigliano di avere con noi il tappetino e un mattoncino oppure, in alternativa, un libro di circa 10 centimetri di spessore da tenere vicino.

A cosa serve il mattoncino Yoga?
Il mattoncino Yoga è un accessorio di supporto nella pratica che può aiutare tutti a perfezionare le posizioni e realizzarle nella maniera corretta. Messo sotto i glutei nella fase iniziale di focus sul respiro, per aiutarvi a mantenere una posizione eretta con la schiena, e può essere di supporto per alcune posizioni di allungamento.
Ne esistono di ogni tipo, seppur con dimensioni abbastanza standard. Nonostante le differenze, lo scopo è sempre lo stesso: da una parte diventa una base di appoggio per posizioni ed esercizi, dall’altra ci permette di mantenere la giusta posizione per la schiena.

Sulla nostra pagina Facebook potete seguire alcune tecniche di respirazione introdotte da Marta.

A breve seguirà un video con una lezione di Vinyasa Yoga condotta da Marta e da Francesca, così che possiate praticare liberamente da casa.

Yoga con Marta

🧘‍♀I professionisti di Skouty / #yoga con MartaCiao a tutti sono Marta, insegnante di Vinyasa Yoga YogadEstate.Stiamo passando un momento particolare e ci troviamo a dove restare fermi a rallentare i nostri soliti ritmi. Perchè non dedicarci qualche minuto ogni giorno per noi per andare a calmare la nostra mente e portare l'attenzione all'interno?Oggi dopo un breve centering, vi propongo due tecniche di Pranayama – respirazione – che potete fare la mattina appena svegli, oppure la sera, ritagliandovi un vostro momento.- Kaphalabathi Pranayama, la pulizia del cranio, è una pratica energizzante che predispone la mente alla concentrazione e alla meditazione; incrementa la funzione digestiva e aiuta a ridurre la massa grassa.- Nadi shodana Pranayama, respirazione a narici alternate questo Pranayama favorisce la purificazione dei canali energetici del corpo e rende maggiormente resistenti ai contrari, caldo e freddo etc., alle malattie e allo stress; favorisce la chiarezza mentale.#skoutyapp#outdoyourself#andratuttobene

Posted by Skouty on Monday, March 16, 2020

Buona pratica a tutti.

Namasté.

Marta e Francesca

Marta e Francesca sono insegnanti certificate di Vinyasa Yoga e insieme hanno creato @yogadestate.
Tengono lezioni settimanali a Milano, insegnano Corporate Yoga in azienda e organizzano weekend fuori porta nella natura. Le trovate una volta al mese all’Agriturismo La Fucina, combinando yoga ad altre attività sportive, come trekking e gite alla scoperta dei territori locali.

Per maggiori informazioni, potete visitare la pagina Facebook o il profilo Instagram

Photo by Ksenia Makagonova on Unsplash

Lascia una risposta

Privacy Preferences

visit our Privacy Policy page for more info.

When you visit our website, it may store information through your browser from specific services, usually in the form of cookies. Here you can change your Privacy preferences. It is worth noting that blocking some types of cookies may impact your experience on our website and the services we are able to offer.

Click to enable/disable Google Analytics tracking code.
Click to enable/disable Google Fonts.
Click to enable/disable Google Maps.
Click to enable/disable video embeds.
Il nostro sito web utilizza cookies, prevalentemente di parti terze. Definisci la tua Privacy Policy e/o accetta i termini della nostra cookie policy.